Ford Fiesta 2019
Auto

Ford Fiesta scheda tecnica, prezzo e consumi

Tra le auto più longeve ma allo stesso tempo al passo coi tempi c’è senza dubbio la Ford Fiesta, a tutti gli effetti la prima autovettura con cui la casa automobilistica americana si è inserita di prepotenza nel mercato europeo. Al giorno d’oggi, infatti, si calcola che lo stabilimento di Colonia produca una nuova Fiesta ogni 96 secondi. Numeri impressionati che sono iniziati nel 1976, quando uscì la prima serie della Ford Fiesta: una piccola e leggera utilitaria a trazione anteriore e con motori a quattro rapporti che, con il suo nome, rende omaggio alla Spagna. Fu nella penisola iberica, infatti, che la macchina veniva assemblata per permettere all’Ovale blu di addentarsi in un mercato come quello di un Paese che sotto Re Juan Carlos si apprestava a diventare nuovamente una potenza europea.

La seconda serie arrivò nel 1983, incrementando leggermente prestazioni e tecnica. Ma la vera rivoluzione iniziò con la terza versione nel 1989 grazie ad nuovo stile con versioni a cinque porte e – soprattutto – alla trasmissione automatica. La quarta generazione, invece, si presentò con un design più snello nel frontale e l’introduzione di airbag anteriori di serie. La concorrenza sempre più sfrenata portarono anche in casa Ford a una rapida evoluzione del prodotto. Nel 2001 e nel 2008, infatti, uscirono la quinta e sesta serie della Fiesta con vari affinamenti estetici esterni (si passa da un modello più spigoloso a uno più muscoloso) e miglioramenti dell’interno, oltre all’introduzione dei nuovissimi motori benzina della famiglia Duratec con cilindrate comprese tra 1.3 e 1.6 e il cambio meccanico robotizzato Durashift EST. La settima serie, ovvero quella attualmente in produzione dal 2017, presenta – tra le maggiori differenze a livello stilistico – i fari posteriori orizzontali che arrivano nel portellone e la calandra con presa d’aria più ampia e sportiva. Gli interni hanno materiali migliorati rispetto alla vecchia serie e vi è un nuovo sistema multimediale dotato di funzioni tattili.
Insomma, in più di 40 anni ne è passata di acqua sotto ai ponti per un modello di assoluto successo che ha saputo sempre rinnovarsi ed evolversi tecnologicamente.

Ford fiesta consumi

La conferma di tutto ciò arriva (anche) dai consumi passati da 7,5 a 4,3 l/100 km. Nel frattempo, però, la potenza è quasi triplicata.

Caratteristiche Ford Fiesta

Dimensioni Ford Fiesta

Le dimensioni della settima serie della Ford Fiesta sono leggermente aumentate rispetto a quelle delle generazioni precedenti. La lunghezza della nuova Ford Fiesta, infatti, è di 4,04 metri mentre la larghezza è pari a 1,73 metri. L’altezza, seppur di pochissimo, è diminuita ed è scesa a 1,48 metri. Queste dimensioni rendono l’auto in questione non eccessivamente spaziosa: davanti si sta abbastanza comodi, mentre dietro è meglio viaggiare in due e, comunque, l’agio per le gambe non abbonda. Il bagagliaio è nella media del segmento: il vano bagagli va da 303 litri con i sedili posteriori in uso ai 984 con il divano abbassato.

Allestimenti Ford Fiesta

La Ford Fiesta è disponibile in ben 4 versioni (Plus, Titanium, ST-Line e – per la prima volta – Vignale) con allestimenti mai così ricchi e ottimi di qualità. L’obiettivo della casa automobilistica a stelle e strisce è quella di catturare ed attrarre nuovi potenziali clienti, che avranno la possibilità di scegliere tra tre o cinque porte a differenza di quanto avviene con le altre vetture di segmento B. La pratica versione Plus prevede cerchi in acciaio da 16”, radio 4.2” con Bluetooth, front camera e limitatore di velocità mentre la versione Titanium aggiunge clima automatico, luci LED, fendinebbia anteriori e volante in pelle, oltre alla chiave “per neopatentati” MyKey con la quale si possono limitare la velocità massima e il volume dell’impianto audio. La serie ST-Line, invece, si rivolge a quei clienti che cercano la sportività e la guidabilità delle Ford ST nei comodi sedili avvolgenti, nel volante sagomato e nelle sospensioni ad hoc, senza dimenticare un kit estetico che include minigonne, griglia anteriore, paraurti e cerchi in lega dal design sportivo. La declinazione Vignale, infine, si distingue per gli eleganti stilemi degli interni – esaltatati dai motivi esagonali e dai pellami “pieno fiore” che rivestono sedili, portiere, console e pannello strumenti – e per la caratteristica griglia anteriore con trama esagonale, le finiture in alluminio e i cerchi in lega da 18’’.

Motorizzazioni e consumi Ford Fiesta

Le motorizzazioni della Ford Fiesta sono ben otto e soddisfano ogni esigenza – soprattutto per i neo-patentati – sia per quanto riguarda la gamma a benzina che quella a diesel. La prima, infatti, comprende l’1.1 a 4 cilindri aspirato, sia da 70 CV che da 85 CV. Particolarmente stuzzicante ed interessante è l’1.0 EcoBost a 3 cilindri sovralimentato, disponibile in ben tre varianti di potenza di 100, 125 e 140 CV. Senza dimenticare il top di gamma che comprende la ST 1.5 EcoBoost da 200 CV. Se invece preferite una macchina alimentata a gasolio, la Fiesta 1.5 TDCi disponibile nelle varianti da 85 CV e 120 CV è proprio quella che fa per voi.

I consumi della Ford Fiesta si assestano su una media tra i 4 ed i 6,1 l/100km mentre sui tratti urbani si alza leggermente a 4,4-7,8 l/100km. Per i tragitti extraurbani, invece, le medie sono di circa 3,7-5,2 l/100km. Le emissioni di CO2, invece, sono pari a circa 109-114 g/km.

Prezzi di listino Ford Fiesta

I prezzi della Ford Fiesta partono dai 14.500 € della Fiesta 1.1 70 CV Plus 3 porte e possono arrivare fino ai 26.750 della 1.5 Ecoboost 200 CV a 5 porte. Per chi percorre almeno 15.000/20.000 chilometri all’anno può seriamente prendere in considerazione il diesel da 120 CV che oscilla tra i 20/21.000 € e comprende come optional il sistema Stop&Start e l’mp3. Un prezzo tutto sommato accessibile per un auto del genere e che può rappresentare una soluzione interessante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *