Vespa 946 scheda tecnica
Moto

Vespa 946: scheda tecnica, prezzo e consumi

Degna erede dell’iconico modello di scooter della Piaggio partorito dal genio dell’ingegner D’Ascanio e più volte utilizzato come simbolo del made in Italy nel mondo, la Vespa 946 è l’espressione più pura e moderna dello stile che per milioni di viaggiatori e appassionati è sinonimo di libertà e movimento. Presentata per la prima volta a Milano all’EICMA 2012, tale ciclomotore prende il nome proprio dall’anno di nascita dello scooter più amato di tutti i tempi. Nel 1946, infatti, Enrico Piaggio depositò all’ufficio brevetti di Firenze il progetto originario della Vespa.

La 946 è un modello innovativo rispetto ai precedenti e reinterpreta in chiave contemporanea lo stile originario di Vespa. Nel 2015, in concomitanza con il 40° anniversario della fondazione della Giorgio Armani e il 130° anno di vita del Gruppo Piaggio, tale mezzo è stato prodotto in edizioni limitata utilizzando lo stile della famosa casa di moda milanese e il badge “Emporio Armani”. Un’altra versione speciale della Vespa 496, inoltre, è stata realizzata nel 2017 in collaborazione con (RED), un’organizzazione con marchio no-profit, i cui derivati vengono devoluti al Fondo globale per la lotta all’AIDS, la tubercolosi e la malaria. Gli scooter prodotti nella partnership sono commercializzate in Europa, Asia, Area del Pacifico e Stati Uniti. In sostanza, la Vespa 946 può essere considerata a tutti gli effetti un nuovo capitolo di una grande storia di bellezza, entusiasmo e solidarietà.

Caratteristiche Vespa 496

Dimensioni Vespa 496

Le dimensioni della Vespa 496 sono le seguenti: la lunghezza del motorino è di 1965 mm, mentre la larghezza e l’altezza della sella si stanziano rispettivamente sui 730 mm e 805 mm; il passo, invece, è pari a 1405 mm. Il peso – senza considerare la capacità del serbatoio carburante di 8,5 litri – è di circa 110 kg.

Allestimenti Vespa 496

In un mix tra tradizione e tecnologia che guarda al futuro, la Vespa 496 è caratterizzata da una scocca in acciaio impreziosita da parti in alluminio quali il parafango e le coperture laterali. Ciò consente di limitare i grammi del mezzo, anche se l’altra faccia della medaglia è la lievitazione del prezzo. Se lo scudo frontale, nelle proporzioni, non muta poi molto rispetto alle ultime Vespe di Pontedera è nella coda che si concentrano le maggiori novità: similmente ai primi storici modelli, il sellino si stacca nella parte terminale e rimane “sospeso” dal telaio. Il faretto posteriore, invece, è integrato nella carrozzeria. Davvero degni di nota sono anche i dettagli cromati dei cerchi, del manubrio, dei pannelli laterali, del parafango frontale, dei supporti degli specchietti e del supporto della sella. Le ruote da 12 pollici scomponibili in lega di alluminio sono accompagnate da un impianto frenante a doppio disco, completato dal sistema ABS a due canali. Non manca l’innovativo controllo di trazione ASR, un evoluto sistema elettronico che previene lo slittamento della ruota posteriore. Tutto ciò è compreso nella dotazione di serie, che prevede anche un portapacchi posteriore, la tecnologia full LED e la gestione elettronica a supporto della guida attraverso il dialogo con gli internet devices di ultima release. Mentre la versione (RED) è completamente rossa in tutte le sue componenti, la scelta del colore per la Vespa 946 Emporio Armani è ricaduta su una tonalità di grigio che, solo in particolari condizioni di luce, vira su un accenno di verde.

Motorizzazioni e consumi Vespa 496

Sotto al pungiglione della 946 scalpita un motore 125 cc, 4 tempi a 3 valvole con iniezione elettronica e raffreddato ad aria. La potenza, invece, è di 12 CV e una coppia di 10 Nm a 6500 giri/min. Il cambio è di tipo automatico a variazione continua. Lo scooter ha dei consumi davvero ridotti: in sella alla Vespa 946 è possibile percorrere oltre 55 km con 1 litro di benzina. Le emissioni di CO2, invece, si assestano sui 67 g/km per un 30% in meno rispetto agli altri 125 cc. L’omologazione è Euro3.

Prezzi di listino

I prezzi della Vespa 496 sono abbastanza alti rispetto alle sorelle di casa Piaggio e ad altri scooter simili. La base di partenza è di 9000 €, ma i prezzi sono ancora più alti per la versione (RED) – dove per ogni esemplare venduto verranno devoluti 150 dollari al Global Fund e alla lotta contro l’AIDS – e quella Emporio Armani: quest’ultima arriva a costare 9900€. La garanzia, invece, è di 24 mesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *