Statistiche Valentino Rossi
Moto GP Sport

Yamaha, Valentino Rossi mai così male in MotoGP

Statistiche Valentino Rossi – E’ un momento incredibilmente complicato per Valentino Rossi. Il pilota della Yamaha non riesce a trovare la quadratura del cerchio e, in questo 2019, sta attraversando il periodo (anche statisticamente) più difficile di tutta la sua carriera. Poca velocità, poca costanza ed una serie di goffe cadute: il riassunto -purtroppo- perfetto di questa terribile annata del Dottore. E adesso è il momento di fare le valutazioni del caso, perché un asso del calibro di Valentino, sei volte campione del mondo MotoGP, non può di certo accettare una serie di prestazioni del genere.

D’altronde lo aveva ammesso lo stesso pilota di Tavullia: “Se continuo ad avere problemi, dovrò valutare la mia posizione”. A questo punto, l’ipotesi di un ritiro non è poi così remota. D’altronde è la stessa decisione che balena nella testa dell’ex compagno di squadra Jorge Lorenzo, altro protagonista decisamente negativo di quest’annata di classe regina. Il centauro della Honda viene continuamente eclissato dal box mate Marc Marquez ed è attualmente fuori a causa di un brutto infortunio rimediato qualche settimana fa.

Statistiche Valentino Rossi – Numeri davvero deludenti

Nelle ultime cinque gare, il Dottore ha addirittura collezionato tre cadute ed un ottavo posto, con un piazzamento in quinta posizione a migliorare leggermente la situazione. Analizzando il tutto in maniera più generica, viene fuori che questi primi nove GP sono stati non solo i più complicati della sua storia con Yamaha, ma anche i peggiori nei suoi venti anni di carriera nella classe regina.

In molti considerano il biennio in Ducati come il più negativo per Valentino, ma quest’annata sta rendendo al 46 anche di meno. Addirittura, nell’anno dell’infortunio che lo tenne fuori per quattro gare, Rossi riuscì a collezionare più punti di quanto abbia fatto quest’anno senza imprevisti. Solo 80 punti in totale, con due podi e zero vittorie sino a questo punto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *