Ricorso penalità Vettel
News Motori

Ferrari, ricorso per rimuovere la penalità a Sebastian Vettel

Ricorso penalità Vettel – La discutibile decisione della FIA nei confronti di Sebastian Vettel non è stata accolta con molta positività da Ferrari, per usare un eufemismo. La scelta dei giudici di penalizzare il pilota tedesco è costata alla scuderia la prima vittoria stagionale, con il trionfo che è finito dritto dritto nelle mani di un fortunatissimo Hamilton. Vettel ha sì tagliato il traguardo per primo, ma i 5” di penalità sono stati abbastanza per consegnare la coppa della vittoria all’inglese. Già leader iridato, l’asso Mercedes continua ad allungare sulla concorrenza e si avvicina ulteriormente al sesto titolo della sua carriera.

Ma, come dicevamo, Ferrari non è per nulla d’accordo con la decisione della FIA e, nelle prossime ore, il team di Maranello presenterà un ricorso formale per annullare la penalità. In questo modo, la vittoria potrebbe essere restituita al suo legittimo vincitore.

Ricorso penalità Vettel –

“Ho provato tutto quello che avevo in corpo. Si vedeva che Hamilton era più veloce di noi ma siamo riusciti a tenerci davanti. Ottima strategia da parte nostra, ma dopo il pit è stata veramente dura perché dovevamo gestire il resto della gara. Avevo il controllo della corso, ma purtroppo si è andati oltre. Possiamo essere orgogliosi di quello che abbiamo fatto ed è stato un ottimo weekend. Ad ogni modo, brucia essere penalizzati quando non si è fatto nulla di sbagliato per primi. Non è una bella cosa” ha dichiarato un super amareggiato Vettel al termine della gara.

Così amareggiato, che ha deciso di non presentarsi al consueto controllo del peso post-gara, disertando persino la classica intervista riservata ai tre piloti sul podio. Molto discutere, poi, ha fatto il suo gesto all’arrivo, quando l’ex Campione del Mondo ha scambiato i cartelli di segnalazione del primo e secondo classificato, riservando il numero 2 ad Hamilton e posizionando quello di leader davanti alla sua SF90.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *