Scheda tecnica Infiniti Q30
Auto

Infiniti Q30: scheda tecnica, prezzo e consumi

La Infiniti Q30 è una una piccola berlina a 5 porte in produzione dal 2016 ed è la prima auto media del marchio delle auto di lusso del produttore automobilistico giapponese Nissan. Nata sulla base della Mercedes Classe A, la Q30 sfoggia un assetto più alto, cerchi più possenti e un tetto dal profilo basso. Oltre a queste caratteristiche, a renderla inconfondibile sono i fari a LED ispirati all’occhio umano e lo scarico doppio cromato scuro nel posteriore.
Per quanto riguarda gli interni, invece, i materiali sono di buona qualità nel complesso, specie le plastiche morbide della parte superiore e i rivestimenti del soffitto e dei montanti. La forma ad onda della plancia, gradevole e particolare, diventa un elemento di design. A deludere sono solamente alcune plastiche nella parte bassa dell’abitacolo. È possibile, infine, personalizzare l’abitacolo con diversi colori tra l’eleganza della pelle color graphite, l’aspetto naturale della pelle color wheat o lo stile contemporaneo del pacchetto Gallery White.

Caratteristiche Infiniti Q30

Dimensioni Infiniti Q30

La Infiniti Q30 riporta le seguenti dimensioni: la lunghezza dell’auto in questione è di 4.425 mm, la larghezza è di 1.805 mm mentre l’altezza generale è di 1.495 mm. II passo, invece, è di 2.70 mm e ciò conferisce un discreto lo spazio per i passeggeri: in quattro si sta bene, mentre il quinto al centro del divano posteriore ha qualche problema a causa del tunnel alto. La capacità del bagagliaio – appena 430 litri – non è molto ampia, ma in compenso è dotato di una spaziosa apertura di forma quadrata che facilita le operazioni di carico e scarico. Inoltre, i sedili posteriori reclinabili 60/40 mettono a disposizione spazio aggiuntivo per soddisfare ogni evenienza.

Allestimenti Infiniti Q30

Sono ben cinque gli allestimenti disponibili per la Infiniti Q30, denominati Pure, Luxe, Luxe Tech, Sport e Sport Tech. L’auto ha una dotazione abbastanza completa: eccetto la base, per tutte le versioni sono previsti ben 7 airbag(conducente e passeggero anteriore, laterali anteriori di protezione torace-bacino, a tendina anteriori-posteriori, protezione ginocchia conducente), il climatizzatore manuale, il controllo arretramento in salita, il cruise control ed i sedili anteriori riscaldabili. Nello specifico, la versione Pure presenta equipaggiamenti come le luci di marcia diurne LED, i fari posteriori a LED, lo streaming audio Bluetooth, il sistema Stop&Start ed i cerchi in lega leggera da 18″ a 5 razze doppie. A tutto ciò, nella versione Luxe, si aggiungono il sistema di avviso allontanamento corsia di marcia (LDW -Lane Departure Warning), il limitatore della velocità, i sensori di parcheggio posteriori ed i fari fendinebbia anteriori a LED. La Luxe Tech, invece, offre in più l’Intelligent Cruise Control (ICC), il sistema di parcheggio automatico con monitor di visione 360° (AVM – Around View Monitor)* e rilevatore di oggetti in movimento (MOD – Moving Object Detection), i fari auto-livellanti a LED, il sistema BOSE® Premium Sound System con 10 altoparlanti, i rivestimenti dei sedili in pelle Nappa (solo con interni in pelle color Wheat) e la regolazione elettrica dei sedili anteriori con memoria. Nella Sport sono presenti anche i cerchi in lega leggera bruniti da 19″ a 5 razze ed il sistema di avviso allontanamento corsia di marcia (LDW -Lane Departure Warning). Il top di gamma Sport Tech, infine, include i sedili anteriori con design sportivo e poggiatesta integrato.
Altre novità da segnalare sono la telecamera posteriore, che visualizza gli ostacoli sul monitor interno consentendo al conducente di fare retromarcia in tutta sicurezza anche quando la visuale è oscurata, e l’Intelligent Key che riconosce il proprietario del veicolo permettendo a quest’ultimo di aprire le portiere o il portellone posteriore senza neanche estrarre la chiave dalla tasca. Inoltre, una volta entrati nell’abitacolo, il sistema provvede a regolare automaticamente il sedile, l’altezza del volante e la posizione degli specchietti retrovisori in base alle proprie preferenze preimpostate.

* Grazie all’impiego di ben 12 sensori, la Q30 è in grado di individuare il posto di sosta più adatto e sterzerà autonomamente, eseguendo tutte le manovre di parcheggio in modo totalmente sicuro. Basta soltanto azionare il cambio, premere il pulsante di conferma e innestare l’acceleratore o il freno.

Motorizzazioni e consumi Infiniti Q30

La Infiniti Q30 è spinta da motorizzazioni a benzina o diesel. Per entrambe esistono due differenti tipi di cilindrate: per la gamma benzina sono disponibili un 2.0 da 211 CV (abbinato alla trazione integrale) e un 1.6 da 122 e 156 CV mentre per quella diesel sono presenti un 2.2 da 170 CV (anche con la trazione 4×4) oppure un 1.5 di origine Renault da 109 CV. A prescindere dal tipo di motore scelto, è possibile scegliere tra il cambio a doppia frizione a sette rapporti (questa funzione gestisce efficacemente la potenza del motore, preselezionando una marcia superiore o inferiore prima che un cambio di marcia si riveli necessario) oppure uno manuale a sei rapporti.
Per quanto riguarda i consumi, la media è di 5,4 – 7,7 l/100 km a ciclo misto, che si alzano sui 6,2 – 9,6 l/100 km sulle strade urbane e calano leggermente toccando i 4,9 – 6,6 l/100 km nei tragitti extraurbani. Per quanto riguarda le emissioni di CO2, invece, esse variano dai 148 ai 176 g/km per le versioni a benzina mentre si stanziano dai 142 ai 157 g/km per quelle a gasolio.

Prezzi Infiniti Q30

prezzi della Infiniti Q30 partono dai 25.950 euro della 1.6t Pure e arrivano fino ai 48.130 euro della 2.0t Sport Tech 7DCT AWD. In generale, i costi sono perfettamente allineati con la concorrenza, tenendo sempre conto della qualità di questo prodotto. Nonostante l’elevata qualità dei suoi modelli, a partire dal mese di luglio 2019 si è interrotta la produzione nello stabilimento inglese di Sunderland e nel 2020 il marchio sparirà dal mercato europeo. Un effetto collaterale della sempre più diffusa messa al bando dei motori diesel e che può in qualche modo creare problemi con la garanzia, fissata a 3 anni oppure al raggiungimento di 100.000 Km. Per chi possiede già una Infiniti, il produttore automobilistico giapponese ha assicurato – come si evince da un comunicato ufficiale – “un piano di transizione specifico, relativo ai servizi post-vendita, tra cui assistenza alla clientela, manutenzione dei veicoli e riparazione dei modelli in garanzia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *